Baby - 3 - Netflix - Think Movies

“Baby 3”: i personaggi, gli interpreti e le note di regia della Stagione Finale su Netflix dal 16 settembre

“Baby 3”: i personaggi, gli interpreti e le note di regia della Stagione Finale su Netflix dal 16 settembre

La stagione finale di “Baby”, la serie originale italiana prodotta da Fabula Pictures, debutterà su Netflix il 16 settembre in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Tornano i protagonisti della serie Benedetta Porcaroli (Chiara), Alice Pagani (Ludovica), Riccardo Mandolini (Damiano), Brando Pacitto (Fabio), Mirko Trovato (Brando), Lorenzo Zurzolo (Niccolò), Isabella Ferrari (Simonetta) e Claudia Pandolfi (Monica). Oltre a loro, Denise Capezza (Natalia), Chabeli Sastre Gonzalez (Camilla), Giuseppe Maggio (Fiore), Massimo Poggio (Arturo), Tommaso Ragno (Fedeli), Galatea Ranzi (Elsa), Max Tortora (Roberto) e Thomas Trabacchi (Tommaso). New entry di questa ultima stagione Anna Lou Castoldi (Aurora), Antonio Orlando (Pietro)Ludovico Succio (Alessandro).

Novità anche dietro la macchina da presa, accanto ad Andrea De Sica (episodio 1)Letizia Lamartire (episodi 2-4-5-6), troviamo, al suo debutto alla regia, Antonio Le Fosse (episodio 3) del collettivo GRAMS – composto insieme a lui da Re SalvadorEleonora TrucchiMarco Raspanti e Giacomo Mazzariol – che ha creato la serie e curato la sceneggiatura di tutte e tre le stagioni.

Baby 3 - Think Movies

La verità affiora e sconvolge il mondo dei nostri protagonisti, costretti a fare i conti con le loro azioni, in una storia fortemente ispirata a un evento della vita reale che ha scosso la coscienza delle persone. L’amicizia tra Chiara e Ludovica è messa in seria discussione. Le dinamiche familiari sembrano essere cambiate per sempre, anche se le reazioni dei genitori saranno diverse. Ci sarà, infatti, chi tenterà di fare di tutto per aiutare i propri figli e chi, al contrario, proverà a salvare le apparenze fino alla fine.

Sin dalla prima stagione di “Baby” la colonna sonora ricopre un ruolo molto importante: a canzoni inedite composte appositamente per la serie tv da Yakamoto Kotzuga, si alternano nuove uscite di artisti di fama nazionale ed internazionale.

In questa terza stagione, debuttano i due nuovi singoli di Achille Lauro e Levante in uscita il giorno di debutto della serie, mercoledì 16 settembre. Nelle settimane precedenti è stato possibile ascoltare in anteprima diversi secondi di entrambi i brani: il nuovo inedito di Achille Lauro “Maleducata” ha caratterizzato il Trailer della serie, mentre “Vertigine” di Levante feat. Altarboy, ha fatto da sfondo al Teaser. Un mix di artisti dallo stile musicale raffinato e sofisticato, tra cui Afterhours, Billie Eilish, Dark Polo Gang, London Grammar, Nahaze, FKA Twigs, propone una colonna sonora piena di hit e di brani che per testo e mood accompagnano alcune tra le scene più emozionanti della stagione conclusiva.

Baby - Terza Stagione - Think Movies

 I PERSONAGGI

Chiara (Benedetta Porcaroli)

Se le prime due stagioni sono state per Chiara un percorso che l’ha por­tata a scoprire il potere, il controllo che può avere sugli altri e sulle pro­prie emozioni, stavolta dovrà affrontare i suoi demoni interiori, tutte le conseguenze che derivano dalle scelte fatte sinora, ma soprattutto il giudizio delle persone che fanno parte della sua vita. Ma è proprio in queste relazioni che Chiara riuscirà a trova­re nuove speranze e alleati che non credeva di avere. Capirà che può af­fermare se stessa senza doversi per forza nascondere e che può amare le persone che sono state compagne di questo viaggio anche quando significa lasciarle andare.

Ludovica (Alice Pagani)

Ludovica si sente smarrita, inizialmente si lascia andare nel mondo della prostituzione, senza ammettere a sé stessa che quella vita segreta rischia di fagocitarla completamente. Ogni gior­no che passa si rafforza dentro di lei l’esigenza di cambiare strada e trovare degli obiettivi per la sua vita. I diciotto anni si avvicinano e con essi la prospettiva di un futuro migliore: il sospetto di dover prendere in mano la propria vita, abbandonando perso­ne che per lei sono state un appiglio nella solitudine più totale, si fa sempre più evidente. Ludovica si troverà ad affrontare i suoi peggiori incubi: la paura di perdere la sua migliore amica, il rapporto con un padre assente, la possibile separazione dalla madre.

Brando (Mirko Trovato)

Brando nella seconda stagione è uno dei personaggi che più ha subìto cambiamenti, nel capitolo finale trova la chiave di volta per mostrare apertamente la propria natura e affrontare un percorso di crescita con consapevolezza e maturità.

Fabio (Brando Pacitto)

Per Fabio, timido e insicuro, crescere vorrà dire “cambiare” e per lui, che odia i cambiamenti, potrebbe essere più difficile che per gli altri capire come emanciparsi da genitori, amici e nemici. Una sfida con se stesso, più che contro gli altri.

Niccolò (Lorenzo Zurzolo)

Niccolò, da vanesio e viziato come lo abbiamo conosciuto nelle prime due stagioni mentre si affacciava riluttantemente al mondo degli adulti, matura e cambia atteggiamento nei confronti di tutti gli altri personaggi, chiarisce con Mirko e resterà accanto a Chiara fino alla fine.

Damiano (Riccardo Mandolini)

Il percorso verso la maturità emerge in maniera evidente anche nel personaggio di Damiano. Da bullo del Collodi, Damiano sente il bisogno di una vita normale, tra nuovi e vecchi tormentati amori, troverà anche lui la sua strada verso il mondo degli adulti.

Simonetta (Isabella Ferrari)

Quando i nodi verranno al pettine da una parte Simonetta farà di tutto per aiutare sua figlia Ludovica, dall’altra ammetterà nelle sedi opportune di essere sempre stata a conoscenza delle azioni di sua figlia pagandone personalmente le conseguenze.

Monica (Claudia Pandolfi)

Dopo essersi fatta trascinare dalle emozioni nelle due precedenti stagioni, Monica riconosce i propri errori e prende delle decisioni che la porteranno più vicina al mondo degli adulti.

New entry: Aurora (Anna Lou Castoldi), Pietro (Antonio Orlando) e Alessandro (Ludovico Succio)

Anche i nuovi personaggi introdotti nella stagione finale, Anna Lou Castoldi (Aurora), Antonio Orlando (Pietro) e Ludovico Succio (Alessandro), ricoprono un inatteso ruolo-motore nel capitolo finale della storia, diventando ulteriore occasione per allargare il respiro del racconto e donare sempre maggiore realismo alla serie. 

NOTE DI PRODUZIONE

– Marco De Angelis e Nicola De Angelis,Fabula Pictures –

Fabula Pictures è orgogliosa di presentare la terza e conclusiva stagione di Baby Il grande successo riscosso fin dalla prima stagione, presentata su Netflix il 30 novembre 2018, ha permesso a Fabula di impegnarsi al massimo per completare il progetto favorendo la visione dei suoi creatori, il collettivo di scrittura GRAMS*. Nel corso delle stagioni abbiamo prestato grande attenzione alla regia (in questa stagione, dietro la macchina da presa: Andrea De Sica, Letizia Lamartire e Antonio Le Fosse, al suo esordio come regista) e al cast, aggiungendo giovani interpreti in ruoli principali. Abbiamo inoltre proseguito nella nostra ricerca di una messa in scena innovativa e all’avanguardia attraverso l’utilizzo di location inedite e soprattutto gestendo con grande attenzione la sempre curatissima colonna sonora.

NOTE DI REGIA

–  di Andrea De Sica, Letizia Lamartire e Antonio Le Fosse –

La stagione finale di Baby chiude un ciclo importante sia dal punto di vista narrativo che per le persone coinvolte nella realizzazione. Mentre osservavamo Chiara e Ludovica crescere e affrontare nuove sfide ci siamo resi conto che anche noi in qualche modo dovevamo stare al passo cercando con ogni stagione di dare qualcosa in più, di scavare sempre un po’ più a fondo nella testa dei personaggi cercando nuovi linguaggi per raccontarli al meglio.

La terza stagione è la più ambiziosa da questo punto di vista. Rimane fedele agli stilemi delle prime stagioni impostati da Andrea De Sica e raccolti da Letizia Lamartire che ci hanno fatto innamorare di questa serie, portando in scena un finale senza esclusione di colpi. Grazie anche al sostegno di Netflix ci siamo infatti sentiti liberi di sperimentare linguaggi diversi fin dalla scrittura, inserendo sequenze visive e musicali mai viste e sentite prima in Baby. Il faro è sempre quello emotivo sui legami tra i personaggi che cercano in questa stagione più che mai di recuperare una purezza, un’ingenuità perduta, prima che sia troppo tardi. Gli adulti cercano di tornare a essere un punto di riferimento, mentre i ragazzi vogliono tornare a sognare.

Così, mentre ci avvicinavamo progressivamente alla realtà ineluttabile del finale, sentivamo il bisogno di far esplodere il subconscio dei nostri personaggi attraverso scene quasi oniriche che scavano dentro i protagonisti e tirano fuori le loro reali motivazioni.

Il magma della serie viene dai discorsi fatti in writers’ room e si è evoluto ogni giorno sul set grazie alla fiducia reciproca che si è instaurata fin dalle passate stagioni tra registi, attori, produzione e tutta la troupe. 

Per me – dichiara Antonio Le Fosse –  in un certo senso, è stato come imparare a conoscere meglio la grande famiglia di Baby composta da persone che sentivano la serie tanto da commuoversi durante alcuni ciak. Grazie a Letizia, Andrea e Francesco Di Giacomo (DOP) ho sentito di poter essere coerente con l’universo visivo di Baby riuscendo a mettere qualcosa di mio in ogni scena e ho reimparato a conoscere i personaggi che ho creato attraverso gli occhi di tutti gli interpreti. È stato come avere un amico di penna e poterlo finalmente incontrare.

La Redazione