Scorsese DiCaprio De Niro Think Movies

“Killers of the Flowers Moon”: le riprese del primo western di Martin Scorsese partiranno il prossimo febbraio

“Killers of the Flowers Moon”: le riprese del primo western di Martin Scorsese partiranno il prossimo febbraio

A causa dell’emergenza pandemica, come del resto tutte produzioni, anche Martin Scorsese è stato costretto a sospendere e rinviare la lavorazione di “Killers of the Flowers Moon”, il cui budget si aggira intorno ai 200 milioni di dollari.

Ora però a quanto pare, la crew è pronta per la ripartenza fissata per il prossimo 21 febbraio, ovviamente nel rispetto delle norme relative alla sicurezza. Le riprese dureranno ben 16 settimane, con il progetto pronto per il debutto alla fine del 2022.

Leggi anche: “Killers of the Flower Moon”, Apple produrrà l’atteso film di Scorsese assieme a Paramount

Primo western del regista premio Oscar, scritto da Eric Roth, autore di “Forrest Gump”, e “Il curioso casi di Benjamin Button”, “Killers of the Flower Moon”, adattamento del romanzo best seller del giornalista David Grann, “Killers of the Flowers Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI”, è interpretato da Leonardo DiCaprio e Robert De Niro.

Leggi anche: “Killers of the Flower Moon”: il film sarà ufficialmente il primo western firmato da Martin Scorsese

Il film racconterà la vera storia dei misteriosi omicidi, se ne stimano oltre 60, avvenuti in Oklaoma, tra il 1920 e il 1925 all’interno della tribù indiana Osage, in seguito alla scoperta di alcune scorte di petrolio presenti nel territorio. Delicato caso affidato all’FBI che si trovò a lottare contro la sua stessa corruzione, e che si rivelò cruciale per l’ascesa del funzionario politico J. Edgar Hoover.

FONTE THE FILM STAGE