Quei Bravi Ragazzi Think Movies

Venezia 77: da Antonioni a Scorsese i film scelti e restaurati di Venezia Classici al Cinema ritrovato di Bologna

Venezia 77: da Antonioni a Scorsese i film scelti e restaurati di Venezia Classici al Cinema ritrovato di Bologna

Sono stati scelti i film della sezione Venezia Classici della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, che quest’anno saranno ospitati all’interno del programma del festival Il Cinema Ritrovato, promosso dalla Cineteca di Bologna, che si svolgerà dal 25 al 31 agosto nella città emiliana. Una collaborazione segno della concreta solidarietà e possibilità di superare le attuali difficoltà, individuando inedite modalità condivise per uscire dall’isolamento provocato dalla pandemia. La selezione di Venezia Classici 2020, arricchita di ulteriori titoli, verrà poi replicata a Venezia nei mesi successivi.

La 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica si terrà al Lido di Venezia dal 2 al 12 settembre, diretta da Alberto Barbera.

Venezia Classici è la sezione che dal 2012 presenta alla Mostra in anteprima mondiale, con crescente successo, una selezione dei migliori restauri di film classici realizzati nel corso dell’ultimo anno da cineteche, istituzioni culturali e produzioni di tutto il mondo. Venezia Classici è curata da Alberto Barbera con la collaborazione di Federico Gironi.

IL PROGRAMMA

Questo l’elenco completo dei restauri di Venezia Classici selezionati per la 77. Mostra.

“CRONACA DI UN AMORE”
di Michelangelo ANTONIONI (Italia, 1950, B/N)
restauro: Cineteca di Bologna

“CLAUDINE”
di John BERRY (USA, 1974, colore)
restauro: Twentieth Century Studios / Disney

“DEN MUSO (THE YOUNG GIRL)”
di Souleymane CISSÉ (Mali, 1975, colore)
restauro: Cinémathèque française

“UTÓSZEZON (LATE SEASON)”
di Zoltán FÁBRI (Ungheria, 1966, B/N)
restauro: Hungarian National Film Archive

“SEDOTTA E ABBANDONATA”
di Pietro GERMI (Italia, 1964, B/N)
restauro: Cineteca di Bologna

“LA ÚLTIMA CENA (THE LAST SUPPER)”
di Tomás GUTIÉRREZ ALEA (Cuba, 1976, colore)
restauro: Cineteca di Cuba

FUKUSHÛ SURU WA WARE NI ARI (VENGEANCE IS MINE)
di Shôhei IMAMURA (Giappone, 1979, colore)
restauro: Shochiku

“MUHOMATSU NO ISSHO (THE RICKSHAW MAN)”
di Hiroshi INAGAKI (Giappone, 1943, B/N)
restauro: Film Foundation / Kadokawa

“YOU ONLY LIVE ONCE”
di Fritz LANG (USA, 1937, B/N)
restauro: StudioCanal

“SERPICO”
di Sidney LUMET (USA, 1973, colore)
restauro: StudioCanal

“LE CERCLE ROUGE”
di Jean-Pierre MELVILLE (Francia, 1970, colore)
restauro: StudioCanal

“NEOKONCHENNAYA PYESA DLYA MEKHANICHESKOGO PIANINO (UNFINISHED PIECE FOR THE PLAYER PIANO)”
di Nikita MIKHALKOV (Unione Sovietica, 1976, colore)
restauro: Mosfilm

“GOODFELLAS”
di Martin SCORSESE (USA, 1990, colore)
restauro: Warner Bros.

FONTE LABIENNALE.ORG