Giornate degli Autori: Gaia Furrer firma la selezione 2020

Giornate degli Autori: Gaia Furrer firma la selezione 2020

Il Presidente dell’Associazione Giornate degli AutoriAndrea Purgatori e il Delegato generale, Giorgio Gosetti sono lieti di annunciare che da quest’anno – su delibera del Consiglio direttivo – la direzione artistica per la selezione ufficiale delle Giornate, in programma dal 2 al 12 settembre nell’ambito della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, è affidata a Gaia Furrer, che collabora con il Delegato generale, il Comitato di selezione, i consulenti e i visionatori delle Giornate.

“Sarà un’avventura impegnativa” – dichiara Gaia Furrer“data l’eccezionalità del momento. Allo stesso tempo, però, rappresenta anche l’occasione per un importante rinnovamento del ruolo e delle modalità dei festival di cinema. Sono felice per ciò che oggi mi trovo a rappresentare e grata per chi ha scommesso sul valore della squadra in cui sono cresciuta”.

“È una bella e importante novità” – dice Giorgio Gosetti – “quella che affida a una donna, a una appassionata programmer riconosciuta a livello internazionale, la selezione di una vetrina di qualità voluta, fin dal 2004 nel quadro della Mostra, dalle associazioni nazionali degli autori, ANAC 100autori. È un segno importante non solo per la nostra squadra di lavoro che sa rinnovarsi negli anni ma per il mondo dei festival che accoglie pienamente la parità di genere e una nuova generazione di operatori culturali”.

Nel lavoro di selezione artistica Gaia Furrer è affiancata da Renata Santoro, responsabile della programmazione, Mazzino MontinariCédric Succivalli Andrei Tănăsescu.

Nata a Barga in provincia di Lucca nel 1975, Gaia Furrer si è laureata in Storia e critica del Cinema all’Università “La Sapienza” di Roma. Ha collaborato con Italia Cinema, attuale FilmItalia, curando alcuni progetti nazionali e internazionali. Dal 2004 è programmer per il Noir in Festival ed è stata responsabile dell’ufficio cinema e coordinatrice della programmazione delle Giornate degli Autori sin dalla prima edizione.

La Redazione