“Mission Impossible 7”, Roma e Venezia dicono definitamente addio alle riprese del franchise

“Mission Impossible 7”, Roma e Venezia dicono definitamente addio alle riprese del franchise

A quanto pare le riprese italiane di “Mission Impossible 7”, sono definitivamente state cancellate. Secondo quanto riportato dal The Sun, lo studio Paramount, in seguito all’abbandono dei set di Roma e Venezia, a causa della grave situazione del Coronavirus, ha deciso di girare il film nel Regno Unito, ricostruendo le location del bel paese all’interno dei teatri di posa dei Longcross Studios nel Surrey, come la scalinata composta da 136 gradini di Piazza di Spagna, che conduce alla chiesa di Trinità dei Monti, a Roma.

“Il ritardo ha già avuto un enorme impatto, non solo per questo film, ma per l’intero settore” – ha dichiarato una fonte – “Ci sono letteralmente centinaia di membri dell’equipaggio e alcune delle più grandi star del mondo tra cui Tom Cruise in attesa di iniziare, ed è semplicemente impossibile rinviare ulteriormente le riprese a tempo indefinito. Ovviamente nessuno rischierà di rimandare un grande troupe in Italia sia ora che in futuro, quindi è stato necessario trovare un modo per proseguire il lavoro. Costerà una fortuna, ma è più economico che lasciare tutti in attesa per mesi e mesi. Solo così si può salvare il film.”

Dietro la macchina da presa Christopher McQuarrie, precedentemente alla guida di “Rogue Nation”, del 2015, e “Fallout”, del 2018, con Tom Cruise tornare nei panni dell’agente Ethan Hunt, e l’affascinante Rebecca Ferguson al suo fianco nel ruolo di Ilsa Faust. Nel cast anche Nicolas Hoult, Hayley Atwell, Shea Whigham e Pom Klementieff. Paramount e Skydance hanno fissato l’uscita di questo settimo capitolo per il 23 luglio 2021, e dell’ottavo per il 5 agosto 2022.

FONTE THE SUN