Spike Lee sarà il Presidente della Giuria del Festival di Cannes 2020

Spike Lee sarà il Presidente della Giuria del Festival di Cannes 2020

Spike Lee guiderà la giuria del prossimo Festival di Cannes, in programma dal 12 al 23 maggio 2020.

Lee avrà il compito di supervisionare i titoli della selezione ufficiale della 73esima edizione, ruolo questo appartenuto lo scorso anno ad Alejandro G. Inarritu, ed i cui restanti membri saranno annunciati intorno alla metà di aprile.

Il 62enne cineasta ha un intenso legame con il festival, tra i suoi successi presentati alla prestigiosa kermesse francese ricordiamo: “Lee She’s Gotta Have It”, premiato con il Prix de Jeunesse nel 1986, “Do The Right Thing”, del 1989, in lizza per la Palma d’Oro, “Junge Fever” nel 1991, “Girl 6” fuori concorso nel 1996, “Summer of Sam”, nel 1999, “Ten Minutes Older” in concorso nella sezione Un Certain Regard nel 2002, e “BlacKkKlansman” nel 2018, vincitore del Grand Prix del festival.

“In questa vita ho vissuto… le mie più grandi benedizioni sono state quelle arrivate inaspettatamente, successe dal nulla” – ha dichiarato Lee“Quando ho ricevuto la telefonata e mi è stata offerta l’opportunità di essere presidente della giuria di Cannes per il 2020, sono rimasto scioccato, felice, sorpreso e orgoglioso allo stesso tempo” –  aggiungendo – “Il Festival del cinema di Cannes, oltre ad essere il più importante festival cinematografico del mondo, senza mancare di rispetto a nessuno, ha avuto un grande impatto sulla mia carriera cinematografica. Si potrebbe facilmente dire che Cannes ha cambiato la traiettoria di chi sono diventato cinema mondiale “.

FONTE THR