“C’era una volta… a Hollywood” di Quentin Tarantino, al cinema dal 18 settembre

“C’era una volta… a Hollywood” di Quentin Tarantino, al cinema dal 18 settembre

“C’era una volta… a Hollywood”, il nono film di Quentin Tarantino con protagonisti il premio Oscar Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie, al cinema da domani, mercoledì 18 settembre. Prodotto da Sony Pictures, è distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia in 800 copie. Ambientato nella Los Angeles del 1969, il nuovo lungometraggio del regista e sceneggiatore premio Oscar segue le vicende dell’attore televisivo Rick Dalton e della sua controfigura Cliff Booth, i quali cercano di farsi strada in una Hollywood che ormai non riconoscono più.

Nel cast anche Dakota Fanning, Al Pacino, Kurt Russell, Emile Hirsch, Tim Roth.

“In questa città, i tre protagonisti possono convivere l’uno vicino all’altro” – afferma il regista Quentin Tarantino sui tre personaggi principali del film – “la cosa che mi ha attratto maggiormente di questa storia era la possibilità di esplorare quel periodo, in particolare quegli anni a Los Angeles e Hollywood, raccontando la storia di tre personaggi così diversi tra loro”.

Nel film Leonardo DiCaprio interpreta il ruolo dell’attore televisivo Rick Dalton, ed in merito al suo personaggio racconta: “Nel film Rick Dalton sta vivendo un momento di enorme insicurezza. Non riesce ad accontentarsi della posizione in cui si trova ed è sempre alla ricerca di qualcosa di più”.

“I nostri personaggi si basano sulla tipica relazione tra un attore e il suo stuntman che si instaurava in quell’epoca” – racconta Brad Pitt, che nel film interpreta la controfigura Cliff Booth “Abbiamo discusso di celebri coppie attore/stuntman come Steve McQueen e Bud Ekins, Burt Reynolds e Hal Needham. Sul set abbiamo anche avuto l’enorme piacere di parlarne direttamente con Burt: all’epoca questo rapporto era molto più stretto rispetto ad oggi”.

Margot Robbie invece nei panni di Sharon Tate: “Rick Dalton è il vicino di casa di Roman Polański e Sharon Tate ma loro sono fuori portata per lui. Tutto ciò a cui aspira Rick, la cerchia ristretta di Hollywood e tutto il glamour che ne consegue, sono così vicini ma allo stesso irraggiungibili”. 

La Redazione