fbpx
Oscar 2019: quali sono i contender che potrebbero guadagnare una nomination?

Oscar 2019: quali sono i contender che potrebbero guadagnare una nomination?

Oscar 2019: quali sono i contender che potrebbero guadagnare una nomination?

Il 4 luglio è ormai passato ed è già tempo di tornare al lavoro. Ciò significa che è opportuno dare uno sguardo ad alcuni film già usciti nel 2019 che potrebbero ottenere una nomination ai prossimi Oscar. La lista comprende film che sono già stati distribuiti e altri che usciranno nel corso dell’anno. Ovviamente, non sono inclusi i titoli ancora non terminati o che nessuno ha visto, tra cui “The Irishman” di Scorsese, “Cats” di Hooper e “Little Women” di Greta Gerwig.

Tra i candidati al Miglior Film, svettano “Avengers: Endgame”. L’anno scorso, la Marvel ha ottenuto la prima nomination in questa categoria con “Black Panther” e non stupirebbe se lo studio ricevesse un Oscar metaforico alla conclusione di un gigantesco ciclo del proprio straordinario lavoro. Ad avere ottime possibilità è anche “Once Upon a Time in…Hollywood”, l’ultimo lavoro firmato da Quentin Tarantino ed interpretato da Brad Pitt e Leonardo DiCaprio. Il regista non ha mai vinto l’Oscar al Miglior Film. Che questa sia la volta buona?

Come Miglior Regista, si fa il nome di Lulu Wang per “The Farewell”, la storia autobiografica di una famiglia che viene a conoscenza di un tumore che ha colpito la matriarca. Tra gli altri, anche Tarantino potrebbe essere nominato. Passiamo, adesso, al versante attoriale. Jessie Buckley e Lupita Nyong’o hanno eccellenti possibilità di ricevere una nomination. La prima attrice per “Wild Rose”, nel ruolo di una giovane donna appena uscita di prigione che sogna di entrare nello stardom musicale. La seconda, invece, per la sua straordinaria interpretazione in “Noi” di Jordan Peele, nei panni di ben due personaggi. Anche, Charlize Theron, Florence Pugh, Awkwafina ed Emma Thompson sono ben accreditate.

Tra i Migliori Attori, invece, è in pole-position Robert Pattinson per “The Lighthouse” di Robert Eggers, regista di “The Vvitch”. L’attore interpreta il guardiano di un faro nel 19esimo secolo che prova sulla sua pelle la malattia mentale. La pellicola ha ottenuto ottime recensione a Cannes. Naturalmente, tra i papabili per la candidatura c’è anche Taron Egerton, grazie alla straordinaria performance nell’interpretare Elton John in “Rocketman”. Egerton ha dimostrato di essere dotato di un eccellente tecnica e voce.

Per quanto riguarda le Migliori Attrici non Protagoniste, la favorita dovrebbe essere Julia Butters per “Once upon a time in…Hollywood”. La ragazzina ha solo 10 anni ma ha dimostrato di poter tenere testa a Leonardo DiCaprio e Brad Pitt. Anche Zhao Shuzhen ha buone possibilità per “The Farewell”, nei panni della matriarca che sta affrontando la propria malattia teminale.

Passiamo, infine, ai Migliori Attori non Protagonisti. Willem Dafoe e Keanu Reeves potrebbero riuscire a strappare la nomination. Il primo leggendario attore ha interpretato il secondo guardiano del faro in “The Lighthouse” di Eggers. Non c’è alcun motivo per cui Dafoe possa essere confinato al ruolo di non Protagonista ma la strategia dello studio, sicuramente, preferirà lanciare come Protagonista Pattinson piuttosto che lui. Infine, la Keanuaissance potrebbe essere coronata da una nomination all’Oscar per “Always be my maybe”, il film Netflix in cui l’attore interpreta una versione caricaturale di sé stesso.

FONTE VARIETY.