fbpx
Sam Rockwell eviterà per qualche tempo di interpretare personaggi razzisti.

Sam Rockwell eviterà per qualche tempo di interpretare personaggi razzisti.

Sam Rockwell eviterà per qualche tempo di interpretare personaggi razzisti.

Le migliori performance sono quelle in cui l’attore scompare riuscendo a far vedere al pubblico solo il personaggio da incarnato. Una capacità che ha permesso a Sam Rockwell, senza dubbio, uno di quegli artisti che mette tutto sé stesso in ogni ruolo che interpreta, di vincere l’Oscar come Miglior Attore Non Protagonista per “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”.

Rockwell ha spesso vestito i panni di figure razziste, e come ha affermato lui stesso nel corso fi un’intervista, è arrivato il momento di prendere una pausa da tali parti, in modo da uscire dalla scomoda etichetta.

Tra le sue più recenti partecipazioni, ricordiamo quella in “The Best of Enemies”, in cui rappresenta il leader di un gruppo locale affiliato al Ku Klux Klan, e, anche se non si ha la certezza, in “Jojo Rabbit”, di Taiki Waititi, dove raffigurerebbe un soldato nazista. Quindi, ancora una volta, sta dalla parte sbagliata. Come non ricordare il suo villain ne “Il miglio verde”?

Insomma, Sam Rockwell è un grandissimo attore a cui sono toccati spesso personaggi negativi. Dopo “Jojo Rabbit”, però, nuove sfide lo attendono.

FONTE THE PLAYLIST.