fbpx
“Midsommar”: secondo Jordan Peele si tratta del film più disturbante di sempre.

“Midsommar”: secondo Jordan Peele si tratta del film più disturbante di sempre.

“Midsommar”: secondo Jordan Peele si tratta del film più disturbante di sempre.

Il 2019 è decisamente l’anno dei registi horror, Jordan Peele, vincitore dell’Oscar per la Miglior Sceneggiatura con “Scappa – Get Out”, è tornato con “US”, raggiungendo cifre fenomenali al box-office, al Festival di Cannes, Robert Eggers ha presentato il suo “The Lighthouse” con Willem Dafoe e Robert Pattinson, ed il prossimo mese, dopo il successo di “Hereditary”, tornerà anche Ari Aster con “Midsommar”.

Come dimostrato con i film sopracitati Peele conosce bene il genere, quindi nel momento in cui afferma che “Midsommar” è l’horror più disturbante sempre, si tende a prestare attenzione. Secondo quest’ultimo, infatti, si tratta di un film decisamente unico superiore persino a “The Wicker Man”.

Dal canto suo Aster ha dichiarato che, in effetti, non è semplice, ricondurre “Midsommar” a un sotto-genere piuttosto che ad un altro, ed ammette che al pubblico verrà subito in mente “The Wicker Man”. Tuttavia, si tratta, di qualcosa di completamente diverso, è un film di rottura travestito da folk horror.

Peele ha infine aggiunto:

Quando ho ripensato all’ultimo atto del film, mi sono detto “Ca**o”, è uno dei finali più atroci e disturbanti di sempre. L’ho vissuto a bocca aperta e con gli occhi spalancati”.

FONTE THE PLAYLIST.