fbpx
Matthew Vaughn rivela che Tom Hardy era la sua scelta per il giovane Wolverine.

Matthew Vaughn rivela che Tom Hardy era la sua scelta per il giovane Wolverine.

Matthew Vaughn rivela che Tom Hardy era la sua scelta per il giovane Wolverine.

Con l’intento di rivitalizzare il franchise dedicato agli X – Men, la Fox assunse Matthew Vaughn affidandogli la regia di “X-Men: First Class”, ma il mancato successo del film al botteghino spinse lo studio a fare un passo indietro, chiamando Bryan Singer dietro la macchina da presa dei successivi capitoli.

Ed è proprio il regista ha spiegare, nel corso di un’intervista, il perché della non continuazione e cosa i fan avrebbero visto nell’eventuale proseguimento dei suoi progetti.

Un motivo per cui non ho continuato è che non mi ascoltavano. Il mio piano era costruire una trilogia che avrebbe permesso a tutti i personaggi di essere ottimamente approfonditi. L’episodio conclusivo sarebbe stato “Days of Future Past”.”

Questa storia, un po’ come “Dark Phoenix”, è seminale e racconta la storia di un eroe che viene dal futuro per avvertire i giovani mutanti del passato di un pericolo da scongiurare. Secondo Vaughn, sarebbe stato davvero esaltante assegnare il ruolo del giovane Wolverine a Tom Hardy, il quale avrebbe fatto un eccellente lavoro, non togliendo naturalmente il merito a Hugh Jackman che interpreta Wolverine da ben 20 anni.

Considerando che Vaughn ha diretto “First Class”, ritenuto come uno dei migliori episodi della serie, è un vero peccato che non gli sia stato permesso di andare avanti, senza dubbio, Marvel Studios riporterà i protagonisti ai vecchi fasti.

FONTE THE PLAYLIST.