PRODUCERS GUILD OF AMERICA AWARDS 2019: i vincitori dell’edizione che ha premiato “GREEN BOOK” come Miglior Produzione di un Lungometraggio Cinematografico

PRODUCERS GUILD OF AMERICA AWARDS 2019: i vincitori dell’edizione che ha premiato “GREEN BOOK” come Miglior Produzione di un Lungometraggio Cinematografico.

A pochi giorni della vittoria come Miglior Commedia ai Golden Globes 2019, “GREEN BOOK” diretto da Peter Farrelly, con protagonisti il candidato agli Oscar Viggo Mortensen e il premio Oscar Mahershala Ali, ottiene un altro importante riconoscimento, trionfando alla 30esima edizione dei PRODUCERS GUILD OF AMERICA AWARDS come Miglior Produzione di un Lungometraggio Cinematografico, divenendo così il favorito nella corsa ai prossimi Oscar, le cui nomination ufficiali saranno annunciate nel corso della giornata del 22 gennaio.

Mentre “SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”, si conferma Miglior Film D’Animazione.

DI SEGUITO L’ELENCO COMPLETO DEI VINCITORI.

DARRYL F. ZANUCK AWARD PER MIGLIOR PRODUTTORE DI UN LUNGOMETRAGGIO.

“GREEN BOOK”, prodotto da Jim Burke, Charles B. Wessler, Brian Currie, Peter Farrelly, Nick Vallelonga.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN DOCUMENTARIO.

“WON’T YOU BE MY NEIGHBOR?”, prodotto da Morgan Neville, Nicholas Ma, Caryn Capostosto.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN FILM D’ANIMAZIONE.

“SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO, prodotto da Avi Arad, Phil Lord & Christopher Miller, Amy Pascal, Christina Steinberg.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UNA SERIE TV – DRAMA.

“THE AMERICANS”, prodotta da Joe Weisberg, Joel Fields, Chris Long, Graham Yost, Justin Falvey, Darryl Frank, Stephen Schiff, Mary Rae Thewlis, Tracey Scott Wilson, Peter Ackerman, Joshua Brand.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UNA SERIE TV – COMEDY.

“THE MARVELOUS MRS. MAISEL”.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UNA MINI – SERIE.

“L’ASSASSINIO DI GIANNI VERSACE – AMERICAN CRIME STORY”, prodotta da Ryan Murphy, Nina Jacobson, Brad Simpson, Alexis Martin Woodall, Tom Rob Smith, Daniel Minahan, Brad Falchuk, Scott Alexander, Larry Karaszewski, Chip Vucelich, Maggie Cohn, Eric Kovtun, Lou Eyrich, Eryn Krueger Mekash.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN FILM PER LA TV.

“FAHRENHEIT 451”, prodotta da Sarah Green, Ramin Bahrani, Michael B. Jordan, Alan Gasmer, Peter Jaysen, David Coatsworth.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN PROGRAMMA DOCUMENTARIO.

“ANTHONY BOURDAIN: PARTS UNKNOWN”, prodotta da Anthony Bourdain, Christopher Collins, Lydia Tenaglia, Sandra Zweig

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN TALK – SHOW.

“LAST WEEK TONIGH WITH JOHN OLIVER”, prodotta da John Oliver, Tim Carvell, Liz Stanton, Jeremy Tchaban.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN GAME SHOW.

“RUPAUL’S DRAG RACE”, prodotta da Fenton Bailey, Randy Barbato, Tom Campbell, RuPaul Charles, Mandy Salangsang, Steven Corfe, Bruce McCoy, Michele Mills, Jacqueline Wilson, Thairin Smothers, Jen Passovoy, Lisa Steele

MIGLIOR PRODUTTORE DI UNO SHORT – FROM SHOW.

“COMEDIANS IN CARAS GETTING COFFEE”.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN PROGRAMMA SPORTIVO.

“BEING SERENA”.

MIGLIOR PRODUTTORE DI UN PROGRAMMA PER BAMBINI.

“SESAME STREET”.

PREMIO STANLEY KRAMER.

JANE FONDA.

MILESTON AWARD.

TOBY EMMERICH.

PREMIO ALLA CARRIERA.

KEVIN FEIGE.

PREMIO ALLA CARRIERA TELEVISIVO.

AMY SHERMAN PALLADINO.

VISIONARY AWARD.

KENYA BARRIS.

 

La Redazione.