“RALPH SPACCA INTERNET – RALPH SPACCATUTTO 2”: il resoconto dell’INCONTRO STAMPA con i registi RICH MOORE e PHIL JOHNSTON

“RALPH SPACCA INTERNET – RALPH SPACCATUTTO 2”: il resoconto dell’INCONTRO STAMPA con i registi RICH MOORE e PHIL JOHNSTON

Diretto da Rich Moore e Phil Johnston e prodotto da Clark Spencer, il nuovo lungometraggio d’animazione Disney “Ralph Spacca Internet arriverà nelle sale italiane il 1° gennaio 2019, con la promessa di far vivere al pubblico un entusiasmante avventura nell’inesplorato ed elettrizzante mondo di Internet, che potrebbe anche non resistere al tocco non proprio leggero di Ralph.

Insieme alla sua piccola compagna di avventure, Vanellope, infatti, il simpatico ed irruento Ralph, rischierà tutto viaggiando il lungo e il largo per il Web, alla ricerca del pezzo di ricambio necessario a salvare “Sugar Rush”, il videogioco di Vanellope, affidandosi alle indicazioni dei cittadini del particolare ed insidioso luogo tecnologico.

L’idea di rendere internet qualcosa di reale, era nata già nel momento in cui, nel primo Ralph, abbiamo reso la sala giochi un posto animato, da visitare con personaggi che camminavano, uscivano ed entravano” – dichiara Michael Moore, presente all’incontro stampa in occasione della presentazione del film assieme all’altro regista Phil Johnston – “Certamente realizzare Internet è stata un’impresa molto difficile, e parlando con degli esperti del settore, ci siamo resi conto, che infondo, non si trattava di luogo così astratto, bensì visitato da migliaia di server connessi con tutto il mondo. Abbiamo pensato ad una città antica, una sorta si sfera, con al centro la parte più antica da cui tutto ha origine, in continua espansione.”

Il nostro Production Designer, proprio sulla base di questa idea” – afferma Phil Johnston – “Ha studiato con molta attenzione la città di Roma, prendendo come esempio la sua stratificazione.”

-Fin dove vorrete spingervi con a Disney? –

Michael Moore: “L’animazione negli ultimi tempi ha subito un cambiamento inimmaginabile, ed un film come questo non sarebbe stato possibile realizzarlo al tempo del primo Ralph, poiché la tecnologia che noi utilizzavamo nei Simpson era la stessa di quella usata in Pinocchio. Siamo stati testimoni della grandissima evoluzione di questa industria, un balzo in avanti sorprendente, epocale. Sinceramente non so dove si arriverà, è un aspetto che eccita e spaventa, rispettando a pieno la filosofia delle menti creative che animano lo studio Walt Disney.”

-Quale è stata la cosa più difficile? –

Tutto!!” – conferma Johnston ridendo – “Internet è in continua crescita, e sicuramente sarà già cambiato nel corso di questo incontro, ecco perché era importante che alla base ci fosse una storia solida, con un valore universale in grado di durare per sempre, come l’amicizia.”

-Come siete riusciti ad esprimere voi stessi, tenendo a bada lo stress? –

E’ stato un lavoro immenso, nel corso della lavorazione abbiamo gestito circa 600 persone, tutte preparatissime” – dice Moore – “Sembra impossibile riuscire ha mantenere la propria linea di pensiero, ma loro giungono dopo che io e Phil abbiamo già stabilito tutto, essendo riusciti a focalizzare il concetto da costruire, sviluppare e portare avanti fino alla fine, parlando al cuore degli spettatore.”

“Cerchiamo di non pensare alla pressione causata dall’imponenza dello studio” – continua Johnston – “Con l’obiettivo di onorare il lavoro svolto da chi c’è stato prima di noi, sentendoci un po’ come i personaggi raccontati nei nostri film, e questo è divertente.”

RALPH SPACCA INTERNET: RALPH SPACCATUTTO 2”, è indubbiamente un racconto dal notevole, brillante impatto visivo, emozionante e divertente, che esprime, trasmette e fà percepire perfettamente la profondità e a lealtà dell’amicizia, conquistando l’attenzione non solo dei più piccoli.

Voci italiane, Serena Rossi, la quale torna a vestire i panni della Principessa Anna di “Frozen – Il Regno di Ghiaccio”Nicoletta Romanoff  nè la Principessa Aurora de “La Bella Addormentata nel Bosco”, e Mélusine Ruspoli in quelle di Jasmine di “Aladdin”. Nel cast in oltre troviamo, il blogger informatico Salvatore Aranzulla e i creator LaSabri e Favij, rispettivamente interpreti dei due videogamer Tiffany e Jimmy, mentre Francesca Michielin, interpreterà il brano “Il mio posto a Slaughter Race”, versione italiana di “In This Place”, da lei stessa adattato per i titoli di coda.

Il film vede anche la partecipazione di Serena Autieri nel ruolo della Regina Elsa di “Frozen – Il Regno di Ghiaccio”, di Fabio Rovazzi, voce di tre stormtrooper dall’universo di Star Wars e del rugbista ex-capitano della Nazionale Italiana Sergio Parisse, che come nel primo film Ralph Spaccatutto dà voce al personaggio di Street Fighter, Zangief.

© Riproduzione Riservata