“SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”: la RECENSIONE del sorprendente multiverso

“SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”: la RECENSIONE del sorprendente multiverso

“SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”: la RECENSIONE del sorprendente multiverso.

L’arrivo nelle sale cinematografiche il 25 dicembre di “SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, scritto da quest’ultimo assieme a Phil Lord, per alcuni aspetti, segna la concreta, entusiasmante entrata in scena di una nuova ricca generazione. L’inizio di un’era tutta da scoprire, se così si può dire, soprattutto dopo la recente scomparsa del padre dei super eroi Marvel, Stan Lee, la cui presenza nell’immancabile, atteso cameo, dall’affettuoso sapore di un arrivederci e non di un triste addio, sembra proprio simboleggiare il passaggio di quel testimone in cui è racchiusa la sua inestimabile eredità.

Una visione innovativa che apre nuove strade e scenari alla conosciuta storia, la cui originalità e freschezza, ne rafforza ed afferma con determinazione il carisma, la dinamicità, i valori ed i principi che hanno permesso al genere ed ai personaggi protagonisti di divenire un punto di riferimento, conquistando, tutt’oggi, milioni di fans.

Attraverso la costruzione, lo sviluppo e l’esplorazione di una diversa prospettiva, i registi si sono avventurati, con successo, nell’evoluzione strabiliante di un mondo, dalle varie sfaccettature ed infinite, sorprendenti possibilità, che permette a chiunque di essere unico ed indossare la maschera.

Un universo che invita ad imparare e credere ed aver fiducia in sé stessi, nelle proprie capacità, consapevoli dell’aiuto e della consapevolezza altrui, non scivolando quindi nella superficialità, affrontando delle tematiche universali, raccontando le difficoltà del teenager, di Brooklyn, Miles Morales, alla ricerca di equilibrio con sé stesso e nell’ambiente circostante, accompagnando il tutto con musiche che ne sottolineano la vivace, moderna veste e forma.

Siamo stati tutti fortunati ad aver lavorato a questo progetto fenomenale, che abbraccia un pubblico così vasto” – afferma Bob Persichetti – “Ed è per questo che abbiamo potuto fare delle scelte più audaci. Il nostro obiettivo era di espandere lo stile e le tavolozze di colori, realizzando un’animazione in CG mai vista prima, cercando di racchiudere in un’immagine l’azione e il movimento di una storia potente.”

SPIDER – MAN: UN NUOVO UNIVERSO”, nominato ai Golden Globes come Miglior Film D’Animazione e certificato fresh su Rotten Tomatoes, acclamato dalla critica internazionale, ed elogiato dal Premio Oscar Guillermo del Toro, basato sui personaggi dei fumetti creati nel 2011 dallo scrittore Brian Michael Bendis e dell’artista italiana Sara Pichelli, stupisce, diverte, commuove, trascina ed emoziona, confermando e superando ogni aspettativa.

© Riproduzione Riservata