“SOLDADO”: la Recensione dell’Action Thriller diretto da Stefano Sollima

“SOLDADO”: la Recensione dell’Action Thriller diretto da Stefano Sollima

“SOLDADO”: la Recensione dell’Action Thriller diretto da Stefano Sollima.

“SE VUOI INIZIARE UNA GUERRA, RAPISCI IL PRINCIPE, IL RE LA INIZIERA’ PER TE”.

E’ questo uno dei concetti, e punti di partenza, su cui si basa “SOLDADO”, sequel del celebre “SICARIO” diretto da Denis Villeneuve, e pellicola con cui il regista romano Stefano Sollima di “A.C.A.B”, “GOMORRA – LA SERIE” e “SUBURRA”, debutta oltreoceano, un progetto in cui, ancora una volta, la linea che separa la giustizia dalla criminalità è estremamente sottile.

Protagonisti, il Premio Oscar Benicio Del Toro, nei panni del misterioso killer ex procuratore Alejandro, e Josh Brolin, nel ruolo dell’agente della CIA Matt Graver, entrambi privi di qualsivoglia principio etico – morale, disposti a tutto pur di fermare i Cartelli della droga, persino far esplodere una guerra esasperando e facendo saltare,  definitivamente, una situazione dai delicati, precari equilibri, attraverso il rapimento della figlia di uno boss più potenti, sottovalutandone, o molto più semplicemente ignorandone, le possibili tragiche conseguenze, e che abbraccia, se pur marginalmente, il traffico clandestino dei migranti.

Un concentrato di adrenalina e tensione, in cui ogni scena è perfettamente costruita, studiata e curata nei minimi dettagli, al fine di catturare completamente l’attenzione dello spettatore, tenendolo con gli occhi incollati sullo schermo per l’intera durata del racconto, coinvolgendolo e facendolo entrare nella storia con inquadrature circoscritte e focalizzate sui protagonisti, i quali emergono individualmente grazie anche alla notevole performance di Del Toro e Brolin, che lasciano trapelare l’umanità dei loro personaggi così freddi ed impassibili, e sull’azione che in quel momento si stà svolgendo, non permettendo di perdere il contatto e la concentrazione con inutili, e superflue, descrizioni relative all’ambiente e dettagli circostanti, ininfluenti allo sviluppo della vicenda.

In conclusione con “SOLDADO”, nelle sale cinematografiche il 18 ottobre, la cui colonna sonora ricordiamo è stata scritta da Hildur Gudnadottir, scomparso all’inizio di quest’anno, il quale per anni ha collaborato con il compositore Johann Johannsson, autore delle musiche di “SICARIO”, e scritto dal candidato agli Academy Award Taylor Sheridan, Sollima centra l’obiettivo, realizzando un action thriller dinamico ed entusiasmante, degno seguito del primo episodio sopra citato, non deludendo affatto le aspettative.

© Riproduzione Riservata