MANUEL di Dario Albertini alla sua seconda settimana di programmazione arriva in tutti i capoluoghi italiani

MANUEL di Dario Albertini alla sua seconda settimana di programmazione arriva in tutti i capoluoghi italiani

L’opera prima di Dario Albertini continua il suo viaggio nelle sale italiane. Dopo Roma, Milano, Civitavecchia e Tarquinia, Manuel arriva in sala nei maggiori capoluoghi italiani.

Prodotto da BiBi Film di Angelo e Matilde Barbagallo e TIMVISION Production, il film di Dario Albertini è un racconto di formazione asciutto e pudico, attentissimo a scansare le trappole dell’emotività e dedicato ai Manuel di tutte le periferie, quelli che, nella vita, «devono fa’ er doppio della fatica», se non «er triplo». Il protagonista (un diciottenne interpretato da Andrea Lattanzi, al suo esordio da protagonista) esce da un istituto per minori privi di sostegno famigliare e, per la prima volta, assapora il gusto dolceamaro della libertà. Sua madre Veronica (Francesca Antonelli), chiusa in carcere, vorrebbe tanto tornare indietro e ricominciare. Ma per ottenere gli arresti domiciliari Manuel deve dimostrare agli assistenti sociali che può prendersene carico.

Un esordio “sorprendente” per Le Figaro, “un ritratto sensibile di un grande ragazzo perduto” per i Cahiers Du Cinema, in cui “l’esperienza documentaristica di Dario Albertini contribuisce senza dubbio ad avere fiducia nella potenza della realtà” per L’Humanitè.

Manuel è distribuito da Tucker Film.

SINOSSI

Manuel, diciott’anni, esce da un istituto per minori privi di sostegno famigliare e, per la prima volta, assapora il gusto dolceamaro della libertà.

La storia di un’attesa, un giro a vuoto dell’anima in un contesto periferico che diventa esso stesso personaggio.

Al cinema dal 3 maggio

La Redazione.