SHOW DOGS: Entriamo in Scena di Raja Gosnell

SHOW DOGS: ENTRIAMO IN SCENA DI RAJA GOSNELL.

La bizzarra spy comedy che ha come protagonisti un branco di cani: “Show Dogs: Entriamo in scena”, arriva nelle sale cinematografiche italiane in anteprima mondiale il 10 maggio. Un racconto che farà divertire grandi e piccini facendo riflettere sulla triste e atroce realtà, condannata giustamente nel film, celata dietro al traffico di animali esotici in via di estinzione ad opera di individui privi di qualsiasi scrupolo il cui unico scopo è quello di arricchirsi a discapito dei più deboli, e sul relativo sfruttamento nelle varie manifestazioni e mostre, per i quali vengono esclusivamente scelti in base alla razza ed assurdi canoni estetici, per poi finire, una volta finito il fasto, nella stanza del dimenticatoio adibita agli oggetti inutili.

La pellicola, legata all’associazione OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), dal progetto di solidarietà che permetterà a quest’ultima di ricevere un prezioso supporto per l’acquisto di materiale di prima necessità per i canili, rifugi ed i randagi accuditi sul territorio, vede il Rottweiler Max, dal tipico accento napoletano di Giampaolo Morelli, assieme dall’ultra vanitoso Papillon di nome Felipe dall’inconfondibile voce, vera protagonista della vicenda, di Cristiano Malgioglio, al buffo e strambo Carlino Carly di Marco Bocci e la dolce Australian  Shepard Daisy di Barbara D’Urso, alle prese con il rapimento di un cucciolo di panda.

Show Dogs: Entriamo scena, che ha coinvolto in tutto, se pur per poche semplici battute, ben ventisei personalità del mondo dello spettacolo del mondo dello spettacolo italiano, come Carlo Conti, Giorgio Panariello, Valeria Marini e Nino Frassica, è una spassosa avventura in grado di intrattenere grazie alla spiccata ironia che caratterizza i personaggi, ognuno dei quali emerge individualmente con tutta la propria prorompente verve, emergerà non solo l’ingiustizia e l’importanza di combattere e fermare tali azioni, maltrattamenti e assurdi meccanismi, bensì il valore racchiuso nell’amicizia e l’importanza della collaborazione.

© Riproduzione Riservata