Peter Rabbit di Will Gluck

PETER RABBIT DI WILL GLUCK.

Dispettoso, determinato, astuto, simpatico e celatamente “coccoloso”, questo, e non solo, è: Peter Rabbit, nuovo live-action della Disney diretto da Will Gluck, rivisitazione cinematografica della serie TV: Peter il Coniglio, ispirata ai celebri racconti della scrittrice e illustratrice Beatrix Potter, il cui intento era quello di riuscire a risollevare il morale del figlio malato della sua governante Noel Moore, e costretta, in seguito al rifiuto degli editori, ad auto pubblicare la sua prima opera.

L’irriverente ed esuberante protagonista, dalla caratteristica giacca blu,  con nel cuore un grande amore e senso di protezione per la propria famiglia, intraprenderà una vera e propria lotta con Thomas (Domhnall Gleeson), nipote dell’acerrimo nemico vicino di casa il Signor McGregor (Sam Neill), al fine di conquistare le attenzioni di Bea (Rose Byrne), dolce ragazza amante degli animali, la quale si prende cura di lui, delle sue sorelle, Flopsy (Margot Robbie), Mopsy (Daisy Ridley) e Cottontail (Elizabeth Debicki), e del loro paffutello cugino, rimasti orfani quando erano ancora dei giovani batuffoli, proprio per mano dell’anziano, nei confronti della quale nutre un profondo affetto materno.

Un racconto rivolto al pubblico dei piccoli, il quale non mancherà di intrattenere piacevolmente anche gli accompagnatori adulti, alternando momenti di divertimento ad attimi di nostalgica commozione, che avvolge Peter nel ricordare, alla ricerca di conforto e consiglio, i genitori, evitando di scivolare nel triste, ed inadeguato, tono melenso, riuscendo a trasmettere e far percepire, attraverso una semplice, e comprensibile, rappresentazione, il valore dell’unione familiare, della conoscenza, tolleranza e accettazione del prossimo, in grado di condurre ad una reciproca rispettosa convivenza, arricchendo il tutto con un pizzico di sana competizione.

Peter Rabbit, è senza dubbio un opera ampiamente soddisfacente, coinvolgendo ed attirando l’attenzione, ed il cui vivace ritmo è sottolineato dal sound moderno, brillante e di facile ascolto della colonna sonora, arriverà nelle sale il 22 marzo, con Nicola Savino nelle vesti vocali del piccolo lagomorfo.

© Riproduzione Riservata