Red Sparrow di Francis Lawrence

Red Sparrow, adattando cinematografico del romanzo: Nome in Codice: DIVA (Red Sparrow), primo capitolo della trilogia scritta dall’ex agente della CIA Jason Matthews, nonostante presenti, e possieda, tutte le carte in regola per un avvincente spy story, non raggiunge l’obbiettivo, non sfruttando a pieno le molteplici potenzialità, presenti nel racconto, tra cui spicca la mancata valorizzazione del valido mordente offerto dell’ambientazione relativo al periodo della guerra fredda, il quale che sfumerà nell’immediato dopo le prime scene, penalizzando, ulteriormente, una storia dagli evidenti deboli contenuti, i quali non permettono di stabilire il giusto coinvolgimento emotivo, e su cui pesa, in oltre, la desolante prevedibilità narrativa, non in grado di suscitare la dovuta tensione ed adrenalina.

Quello che non so di lei di Roman Polanski

Quello che non so di lei, ossia la sintesi di ciò che ognuno ignora, poiché inconsapevolmente celato, del proprio essere, il così detto lato nascosto, il quale si materializza, emergendo dal labirinto dell’inconscio assumendo le sembianze di un inquietante ed affascinate alter ego, riflesso che incarna quella sicurezza, e determinazione, venuta improvvisamente a mancare, o, semplicemente, assente.

Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2018: Tutti i Vincitori

Si è conclusa questa sera, con l’assegnazione dei premi,  la 68° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, a trionfare Touch Me Not della regista rumena Adina Pintilie, mentre Wes Anderson con L’isola dei cani si aggiudica il Premio per la Miglior Regia, nulla invece per quanto riguarda i  due film italiani in concorso: Figlia Mia, di Laura Bispuri, e La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo.

Lady Bird di Greta Gerwig

Christine McPherson (Saoirse Ronan), originaria di Sacramento, California, è la protagonista, attorno cui ruota e si sviluppa l’irriverente pellicola diretta da Greta Gerwig: Lady Bird, eccentrico, e provocatorio soprannome scelto dalla liceale, decisamente sopra le righe, preda del vortice dei turbamenti tipici adolescenziali, alla ricerca del giusto percorso in grado di placare l’impazienza di sperimentare nuove emozioni, ed esaudire, o appagare, il desiderio di emergere distinguendosi.

Figlia Mia di Laura Bispuri

Laura Bispuri, dirigendo: Figlia Mia, focalizza l’attenzione sul delicato tema della maternità, attraverso la contesa tra due madri, di Vittoria (Sara Casu) bambina di 10 anni, figlia di Angelica (Alba Rohrwacher) donna allo sbando, e data in adozione ancora in fasce proprio da quest’ultima a Tina (Valeria  Golino), forte e responsabile, ponendo ancora una volta al centro della scena la donna, ed in particolare dell’intensa, indescrivibile connessione materna, e dell’immaginario filo che permette, in qualsiasi occasione di riconoscersi.

Confino di Nico Bonomolo

Confino

Ideato, scritto e diretto da Nico Bonomolo, prodotto dall’autore stesso con Andrea Occhipinti per Lucky Red, Confino ha ottenuto una impressionante serie di riconoscimenti in prestigiosi festival d’animazione internazionali

Pertini Il combattente di Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo

Pertini Il combattente

Vi presentiamo il trailer e le due prime clip di Pertini Il combattente, film documento sul Presidente più amato dagli Italiani di Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo,  ispirato al libro di De Cataldo Il combattente – Come si diventa Pertini (Rizzoli), che sarà dal 15 marzo al cinema.