fbpx
I Primitivi: Incontro Stampa

I Primitivi: Incontro Stampa

In occasione della proiezione stampa, avvenuta a Roma, de: I PRIMITIVI, in arrivo nelle sale dall’8 febbraio, abbiamo incontrato i doppiatori italiani: Paola Cortellesi (Ginna), Corrado Guzzanti (Barbo), Chef Rubio (Gordo), Greg (Grullo) e Salvatore Esposito(Lord Nooth), assenti giustificati,  per impegni di lavoro, Riccardo Scamarcio, voce del protagonista Dag, e Alessandro Florenzi (Dribblo).

Nella natura incontaminata dell’alba dei tempi, Dag e la sua bizzarra tribù di primitivi, viene travolta dall’arrivo dell’età del bronzo. Costretti ad abbandonare l’amata valle, il piccolo gruppo di trogloditi, guidati da Dag tenteranno di  riprendere la propria casa sfidando gli usurpatori in un epica partita di calcio, aiutati dalla giovane ed energica tifosa Ginni, la quale insegnerà loro a credere in se stessi e l’importanza del gioco di squadra.

La pellicola, prodotta dall’Aardamn,  segna il debutto  individuale alla regia di Nick Park, vincitore di quattro premi Oscar, di cui tre nella categoria del miglior cortometraggio animato, per: Creature Comfort, I pantaloni sbagliati e Una tosatura perfetta, e uno per il recente lungometraggio animato: Wallace e Gromit – La Maledizione del coniglio mannaro.

Ogni personaggio che compone il buffo gruppo di primitivi, emerge individualmente grazie alla personale interpretazione degli illustri doppiatori, riuscendo nell’intento di trasmettere, al meglio, le diverse emozioni suscitate dalla storia, raggiungendo, di conseguenza, un risultato ampiamente soddisfacente.

I buffi cavernicoli, attirando adeguatamente l’attenzione, sono stati così descritti dai rispettivi doppiatori: Barbo, Corrado Guzzanti, anziano saggio tradizionalista a capo del villaggio, ha come unica priorità quella di mantenere inalterate le abitudini di sempre, Ginni, Paola Cortellesi, ragazza forte e appassionata, che sogno di giocare a calcio, e discriminata dall’evoluta civiltà del bronzo, a cui appartiene, poiché donna, Lord Nooth, Salvatore Esposito, il cattivo dal bizzarro accento tedesco, ambizioso ed avido di bronzolli, moneta dell’epoca,  Gordo che vede esordire Chef Rubio, il quale sorride nel ricordare la simulazione della masticazione del pallone mordendo la propria mano, ed infine Grullo, Greg, ingenuo e spontaneo.

I PRIMITIVI,  per il quale sono stati realizzati  273 pupazzi, da parte di 23 diversi artisti, con l’impegno della squadra di modellatori, per ciascun personaggio, di oltre dieci settimane di lavoro, ribadendo l’importante concetto espresso nel lungometraggio sull’unione del gioco di squadra, principio messo da parte dall’attuale società dominata dal bene materiale del denaro, distribuito dalla Lucky Red in circa 350 copie, arriverà nelle sale cinematografiche l’8 febbraio 2018.

© Riproduzione Riservata